Nuova legge 129/2019 antiriciclaggio in Romania, entrata in vigore il 23 luglio 2019, ha introdotto l’obbligo di iscrivere i veri beneficiari della società di diritto romeno nel REGISTRO BENEFICIARIO REALE, tenuto dall’Ufficio del registro del commercio romeno.
Secondo questa legge, il beneficiario reale rappresenta:

- Qualsiasi persona fisica, che alla fine possiede o controlla il cliente e / o la persona fisica per conto della quale viene eseguita una transazione, operazione o attività.

Le azioni al portatore delle S.A. saranno convertite in azioni nominative entro 18 mesi dall’entrata in vigore della presente legge.

Pertanto, ONRC, Registro del Commercio romeno, ha l’obbligo di organizzare un registro in cui verranno registrati i dati identificativi (nome, nome, data di nascita, CNP, serie e n. Del documento di identità, cittadinanza, domicilio, residenza), ai veri beneficiari delle persone giuridiche soggette all’obbligo. di iscrizione al registro delle imprese ad eccezione di: regioni autonome, società e società nazionali e società interamente o principalmente di proprietà statale.

In questo senso, le persone giuridiche devono presentare, con periodicità annuale o ogni volta che si verifica una modifica, una dichiarazione relativa al beneficiario effettivo della persona giuridica romena, al fine di essere registrate nel registro dei beneficiari reali. La dichiarazione include i dati identificativi dei beneficiari reali e specifica le modalità con cui esercitano il controllo sulla società.

La dichiarazione annuale viene presentata all’ONRC entro 15 giorni dalla data di approvazione del bilancio e, se si verifica una modifica, entro 15 giorni dalla data della modifica.

La rispettiva dichiarazione può essere consegnata direttamente di fronte al rappresentante dell’Ufficio commerciale oppure può essere presentata in forma autentica all’ONRC, personalmente o tramite un rappresentante.

Le società registrate alla data di decorrenza della nuova normativa, presenteranno la dichiarazione relativa ai beneficiari effettivi, entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge. (22 luglio 2020).

La mancata osservanza di queste disposizioni costituisce una violazione ed è sanzionata con una multa da 5000 a 10.000 Lei.
La mancata presentazione della dichiarazione comporta anche quale sanzione amministrativa, lo scioglimento della società, se entro 30 giorni dalla data di applicazione della sanzione della violazione, il rappresentante della società non adempie a tale obbligo.

A disposizione per ulteriori chiarimenti,