La presente per fornire alcune novità relative al sistema fiscale, contabile e finanziario romeno:

  1. Nuovo tasso di interesse della Banca Nazionale della Romania: a far data dal 1° ottobre 2014, il nuovo saggio di interesse ufficiale della Banca centrale romena è del 3% annuo (precedentemente era del 3,25%). La variazione si allinea con l’andamento del 2014 segnato da una progressiva riduzione del costo del denaro.
  2. Ricordiamo che secondo il Decreto 3055/2009 recante le norme di approvazione del Regolamento Contabile in conformità della legislazione europea, ogni società commerciale è obbligata di elaborare e aggiornare un manuale recante le politiche contabili seguite dalla società stessa. Un esempio di politica contabile è quella relativa alla scelta del metodo di ammortamento utilizzato etc. La sanzione relativa all’omesso adempimento in oggetto è di 4.000 lei.
  3. La Direttiva europea 2013/34/UE relativa alla semplificazione degli oneri a carico delle microimprese sarà presto trasposta in una legge nazionale; la normativa europea prevede semplificazioni per le piccole imprese, così come definite dai parametri comunitari, riguardati la predisposizione di un Bilancio abbreviato (ridotto dal punto di vista informativo). Tale possibilità è concessa alle imprese che, alla data di riferimento del Bilancio, non superano due dei seguenti limiti:
  •     totale attivo 350.000 euro;
  •     cifra di affari netta 700.000 euro;
  •     numero medio di salariati nel corso dell’esercizio finanziario 10.

 

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.