Inventario 2019

Obbligo normativo:

Ai sensi della legge 82/1991 e OMF 2634/2015, le società hanno l’obbligo di effettuare l’inventario generale del patrimonio almeno una volta all’anno, di solito alla fine dell’esercizio finanziario (31.12.2019). Per tale attività possono esser assistiti dai loro consulenti.

Scopo:

Lo scopo dell’inventario è:
- stabilire la situazione reale di tutti gli elementi della natura di attività, passività ed equity;
- stabilire la situazione reale delle attività e dei valori detenuti da qualsiasi titolo, appartenente ad altre persone fisiche o giuridiche;
- per la preparazione del bilancio annuale, in modo da fornire un’immagine fedele della posizione finanziaria, patrimoniale ed economica della società;

Documenti relativi all’inventario:

La procedura di invetario prevede la stesura e firma dei seguenti documenti specifici (oltre alle conferme dei saldi esterni per i clienti e fornitori):

1- decisione dell’Organo Amministrativo di procedere alla inventariazione del patrimonio sociale;

2- dichiarazioni dei singoli gestori relativi ai beni patrimoniali detenuti in gestione;

3- elenco delle risultanze materiali in gestione a seguito della procedura di inventario;

4- verbale di inventario redatto dalla Commissione;

5- verbale di verifica delle risultanze di cassa;

6- verbale finale di chiusura e valorizzazione delle risultanze di inventario.

Procedura in sintesi:

L’inventario delle attività dell’azienda viene effettuato come segue:

- L’organo amministrativo nomina, con decisione scritta, la commissione d’inventario che deve essere composta da almeno due persone, ma può essere eseguita solo dall’amministratore e autorizza l’avvio della procedura di inventario (documento 1 dell’elenco);
- i membri della commissione di inventario non possono esser soggetti coinvolti nella gestione dei magazzini soggetti a inventario, in quanto incompatibili;
- l’Organo Amministrativo approva le procedure scritte, adattate all’attività specifica, che si trasmettono alle commissioni di inventario;

Prima dell’inizio dell’operazione di inventario, ciascun gestore deve rilasciare una dichiarazione scritta relativa alle risorse gestite (documento 2 dell’elenco).

Tutti i beni patrimonio della società che vengono inventariati vengono inseriti negli elenchi di inventario (documento 3 dell’elenco), che devono essere firmati dai membri della commissione di inventario e dai gestori.

Termini e scadenze:

Il termine per la realizzazione dell’inventario è il 31.12.2019, ma può essere prorogato fino al 31.01.2020. I documenti di inventario debbono esser obbligatoriamente depositati presso la sede legale della società e trasmessi al dipartimento contabile/consulente in quanto propedeutici per la redazione del Bilancio 2019. In assenza di tali documenti non sarà possibile quindi redigere il bilancio e per tal motivo non ci assumeremo la responsabilità per

Sanzioni per omissione:

Il mancato rispetto di tale obbligo costituisce una violazione ed è sanzionato con una sanzione da 400 lei fino a 5.000 lei (art. 41 – 42 della legge contabile n. 82/1991)

Conclusioni:

I risultati dell’inventario sono registrati in un rapporto sui risultati dell’inventario (verbali finali di valorizzazione dell’inventario effettuato). L’Organo Amministrativo è responsabile della corretta organizzazione dell’inventario.