Comunicato dell’Agenzia nazionale rumena per l’amministrazione fiscale 16.3.2020

L’Agenzia nazionale rumena per l’amministrazione fiscale ha pubblicato oggi un comunicato stampa il cui contenuto presento di seguito.

“In questo periodo, considerando il difficile contesto economico causato dalla diffusione dell’infezione da virus COVID-19, l’Agenzia nazionale per l’amministrazione fiscale ha preparato una serie di misure a supporto dell’ambiente aziendale, la più importante delle quali è la seguente:

  • Sospensione o, a seconda dei casi, mancato inizio dell’esecuzione forzata dei debiti verso l’Erario. A tal fine, non saranno emesse convocazioni, sequestri dei mezzi in contanti e del reddito tracciabile e non saranno istituiti sequestri sulla merce. Sono esclusi gli importi derivati ​​dalle decisioni giudiziarie emesse in materia penale.
  • Rimborso dell’IVA, nel corso del mese di marzo 2020, per tutte le dichiarazioni IVA approvate e per le quali sono state emesse decisioni di rimborso aggiornate.
  • Attuazione di un nuovo meccanismo di rimborso dell’IVA, che mira a risolvere rapidamente le dichiarazioni IVA, a partire dal 1 ° aprile 2020.-  Sospensione delle misure di ispezione fiscale (ispezioni fiscali, ispezioni antifrode), ad eccezione delle verifiche che possono essere effettuate a distanza, nonché dei casi di evasione fiscale, dove sono le indicazioni al riguardo.
  • Sospensione delle azioni antifrode relative al filtro II e delle attività specifiche alle frontiere con l’Ungheria e la Bulgaria.

Le misure saranno applicate nel periodo in cui in Romania viene dichiarato lo stato di emergenza, nonché per un periodo di 30 giorni dalla fine di questo stato.

Inoltre, il termine per la presentazione delle dichiarazioni fiscali è rinviato dal 25 marzo 2020 al 25 aprile 2020.

La versione rumena di questo comunicato stampa può essere consultata cliccando qui

Restiamo a disposizione per ogni necessità